Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

CESTISTICA SAVONESE

NEWS

25/02/2019
SCIVOLONE CASALINGO DELLA MIKAH SAVONA: AL PALAPAGNINI PASSA ORVIETO

Brutta sconfitta sul parquet amico della formazione biancoverde che lascia 2 punti pesantissimi alla formazione umbra e la rimette in gioco nella lotta salvezza.
Approccio sbagliato delle liguri che permettono alle ospiti di gestire  sin dalle prime battute la gara, giocando senza la giusta determinazione necessaria in partite come questa dove il risultato vale doppio in chiave salvezza.
La prima frazione è tutta di marca umbra con le savonesi costrette a rincorrere, incapaci di mettere la necessaria pressione difensiva e in fase offensiva poco pungenti, non sfruttando la maggiore fisicità sotto canestro.
Massimo vantaggio delle ospiti a 52” dalla fine del tempino sul punteggio di 10-20 ma ultimo canestro a 16” dalla fine di Zolfanelli che fissa il primo parziale sul 12-20.
Nel secondo periodo sono ancora le umbre a dettare i ritmi di gioco con le savonesi che arrancano ma riescono a rimanere comunque attaccate alle avversarie.
Il pareggio delle ragazze di coach Pollari arriva a 5’14” dalla fine del primo tempo con un canestro di Tosi imbeccata da capitan Penz sul 25-25.
Gli ultimi minuti della frazione sono un batti e ribatti tra le due formazioni e si va all’intervallo lungo in perfetta parità sul punteggio di 31-31.
Al rientro dagli spogliatoi le savonesi appaiono più determinate  e nei primi 3 minuti di gara tentano un allungo (42-36 a 6’10” dalla fine del quarto).
Le ospiti però non mollano e con 2 triple consecutive di Grilli si riportano in parità.
Le biancoverdi rispondono prontamente con altre due “bombe” di Penz e Zolfanelli e la partita è sempre in bilico e si chiude il terzo periodo sul 53-50.
Anche nell’ultima frazione sono le ragazze della presidentessa Oggero che partono più decise e con un parziale di 8-2 firmato Zolfanelli-Guilavogui-Penz le savonesi arrivano al massimo vantaggio sul 61-52 a 6’07” dalla fine dell’incontro.
La gestione della palla in fase offensiva è però scellerata da parte delle savonesi che, invece di gestire l’attacco per tutti i 24” a disposizione, sparacchiano da fuori senza senso concedendo la ripartenza alle avversarie.
Le umbre non mollano e nei 4 minuti successivi piazzano un perentorio 0-12 che spezza le gambe alle padrone di casa incapaci di reagire alla veemente reazione delle avversarie, col tabellone che recita a 2’11” dalla fine 61-64.
Gli ultimi 120 secondi di gioco vedono le savonesi tentare un timido ultimo sforzo di riagguantare la partita, ma l’aggressività non è quella sperata e la partita scivola via e si chiude sul 64-68.
Colpaccio quindi delle ospiti che si riportano in corsa nella lotta salvezza ed inguaiano le liguri che sprecano la possibilità di portarsi in solitaria a quota 12 in classifica.
Partite come questa vanno giocate con la massima intensità difensiva, offensiva e soprattutto mentale perché ci si gioca un’intera stagione.
Ora le biancoverdi saranno ospiti domenica prossima della formazione romana dell’Athena Roma in un’altra partita fondamentale per la corsa salvezza.
All’andata per le savonesi fu una passeggiata che piazzarono un “trentello” alle laziali.
Domenica sarà però un’altra storia e ci sarà da soffrire, soprattutto se le biancoverdi non scenderanno in campo col coltello tra i denti.
I coaches Pollari e Napoli in settimana dovranno lavorare molto sull’approccio alla gara e sull’intensità di gioco perché questi due aspetti saranno quelli fondamentali nelle prossime gare dove la posta in palio sarà sempre più alta.
 
 
MIKAH SAVONA- AZZURRA ORVIETO: 64-68 (12-20, 31-31, 53-50)
 
MIKAH SAVONA: Penz 17, Svetlikova 15, Zolfanelli 14, Guilavogui 6, Sansalone 6, osi 4, Vitari 2, Azzellini, Ceccardi n.e., Pregliasco n.e., Roncallo n.e., Villa n.e. All. Pollari, ass. Napoli
 
AZZURRA ORVIETO: Coffau 17, Ceccanti 15, Grilli 11, Zovko 10, De Cassan 8, Bambini 6 , Presta 1, Orsini, Diouf, BAsili n.e. All. Sogli

     

I NOSTRI SPONSOR