Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

CESTISTICA SAVONESE

NEWS

18/02/2019
MIKAH SAVONA CORSARA A CAGLIARI

Dopo un tempo supplementare la Mikah Savona riesce e portare a casa i due punti dopo una gara intensa e combattuta contro la formazione del Cus Cagliari.
Le savonesi partono forte e si portano subito al comando trovando buone conclusioni in fase offensiva e contenendo benissimo le incursioni delle sarde.
La prima frazione si chiude sul 6-12 con le biancoverdi che non riescono nell’allungo ma che appaiono padrone della gara.
Anche nella seconda frazione sono ancora le ragazze di coach Pollari a dettare i ritmi di gioco, con le isolane che appaiono annichilite dalla pressione difensiva delle liguri che non mollano su nessun pallone.
A 3’57” dal termine del secondo tempino massimo vantaggio delle liguri sul 10-21 con Svetlikova sugli scudi, ma si va negli spogliatoi sul +8 (15-23) con le sarde che trovano una tripla con Favento a 16” dalla sirena.
Al rientro dagli spogliatoi, come spesso accaduto, le ragazze della presidentessa Oggero si fanno sorprendere dalla veemente reazione delle padrone di casa che piazzano nei primi secondi di gioco un 4-0 e costringono coach Pollari a chiamare time out a 8’05” dal termine della frazione per riportare all’ordine le sue ragazze.
Le sarde appaiono però ora più decise e determinate e grazie e buone realizzazioni di Kotnis, Caldaro e Niola si riportano sotto e a 3’15” dal termine del terzo periodo trovano il vantaggio sul 31-30.
Le biancoverdi riescono però a reagire e ribattono colpo su colpo alle avversarie e la frazione si chiude sul 38-35.
Il quarto tempino è una battaglia, con entrambe le squadre che non intendono mollare e con la tensione a mille.
Favento è on fire e mette a segno 11 punti consecutivi ma le biancoverdi rispondono prontamente con azioni corali e vanno a segno con Sansalone, Zolfanelli, Guilavogui e con la capitana Penz che mette a segno 2 triple consecutive, la seconda a 56” dalla fine della gara che decreta il 51-51.
Ma la partita non è ancora finita: le padrone di casa trovano 3 punti con Striulli che realizza e subisce fallo e mette a segno anche il libero aggiuntivo per il momentaneo 54-51 a 34” dalla fine dell’incontro.
Nell’azione successiva Svetlikova trova un canestro da sotto di non facile realizzazione e il tabellone segna 54-53 a 21” dalla sirena.
Ultima palla in mano delle sarde, con le liguri che ricorrono al fallo sistematico per arrivare al bonus  e a 8” dalla fine mandano Striulli dalla lunetta  che fa 1/2 per il 55-53.
Le savonesi hanno in mano l’ultima palla e Sansalone, con un coast to coast, trova in penetrazione il canestro del pareggio con il quale si va al supplementare sul 55-55.
Aprono le marcature le sarde con Kotnis ma le biancoverdi rispondono con Svetlikova per il 57-57 a 4’01” dal termine.
Le sarde spingono sull’acceleratore e con un canestro di Favento e 1/2 dai liberi di Caldaro si riportano in vantaggio sul 60-57  a 3’10” dalla fine.
E’ ancora un batti e ribatti e le liguri tornano in vantaggio con 2 liberi di Zolfanelli per il 63-64 a 1’09” al termine.
Solo 6” dopo le sarde riagguantano il pareggio con 1/2 dai liberi di Kotnis (64-64) ma nell’azione successiva è Penz che trova un importantissimo canestro a soli 32” ancora da giocare.
Le sarde non riescono a concretizzare la loro azione offensiva  e nel ribaltamento di fronte, nel tentativo di recuperare palla, commettono fallo e mandano Azzellini dalla linee della carità che fa 1/2 a 8” dal termine per il 64-67, punteggio finale visto che le sarde non riescono a trovare il canestro negli ultimi secondi a disposizione.
Poi c’è solo spazio per i festeggiamenti delle savonesi che finalmente conquistano i 2 punti e, grazie alle sconfitte interne delle due romane, risalgono la classifica di ben 2 posizioni, agguantando proprio le laziali a quota 10 ma avendo rispetto ad entrambe il vantaggio degli scontri diretti.
Domenica arriverà a Savona la formazione di Orvieto per una partita fondamentale per il proseguo di campionato delle liguri.
La squadra umbra, battuta all’andata di ben 23 lunghezze, si trova attualmente in penultima posizione in classifica ed una vittoria delle savonesi varrebbe doppio in chiave salvezza.
Sarà una partita durissima dove non è permesso avere distrazioni perché la posta in palio è troppo grande.
Palla due domenica 24 febbraio ore 18.00.
 
CUS CAGLIARI – MIKAH SAVONA: 64-67 (6-12, 15-23, 38-35, 55-55)

CUS CAGLIARI: Favento 19, Kotnis 17, Striulli 11, Niola 8, Caldaro 7, Ridolfi 2, Puggioni, Zucca, Saias, gaetani n.e., Santoru n.e., Mancini n.e. All. Xaxa, ass. Ghiani

MIKAH SAVONA: Svetlikova 23, Penz 17, Zolfanelli 8, Sansalone 6, Guilavogui 5, Azzellini 5, Tosi 3, Vitari, Roncallo n.e., Ceccardi n.e. All. Pollari, ass. Napoli
 

     

I NOSTRI SPONSOR